Il tuffo nel mare dell’inganno

“Il tuffo”, opera del maestro Dante Fazzini, è una rivisitazione della famosa tomba di Paestum. La composizione, messa in campo rettangolare, è un T rovesciata. La sospensione del tuffatore perfettamente in verticale è fuori dal tempo, metafisica. Non è la celebrazione del passaggio nell’aldilá, la festa del trapasso. Quì il tuffo è un entrare, un penetrare in un immobile mare oscuro coperto da nubi minacciose, plumbee, le nubi che vogliamo immaginare essere quelle dell’INGANNO, tema principe di questo primo tratto insieme.

Ideatori e coordinatori ringraziano quanti hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto e quanti hanno accettato l’idea di questo tratto di strada insieme.


  Dante Fazzini, Il tuffo, acquerello 35x60cm – 1998.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *